Nell’intervento di ‘tenotomia del bicipite’ il tendine del capo lungo del bicipite viene tagliato dove origina, cioè nell’articolazione della spalla. Una volta effettuata la tenotomia del CLB (Capo Lungo del Bicipite), il tendine scivola nella sua doccia nella parte superiore del braccio e fuori dell’articolazione della spalla. Ciò elimina il tessuto infiammato e danneggiato dall’articolazione della spalla e fa notevolmente diminuire il dolore. 


La tenotomia è una procedura artroscopica rapida e semplice, ma può comportare debolezza del bicipite e occasionalmente disagio dello stesso muscolo. Potrebbe verificarsi una deformità a ‘braccio di ferro’.

Nell’immagine artroscopia si nota la lesione della puleggia che ancora il Tendine del Capo Lungo del Bicipite alla spalla (tessuto sfibrato a filamenti).

Nell’immagine artroscopia di un tendine CLB Lesionato si nota il colore giallo tenue che indica una degenerazione del tendina. Il tendine sano ha un colorito bianco splendente o madreperlaceo.

I fastidi sono generalmente minimi, senza comportare particolare disagi alle persone sedentarie. Possono invece essere un problema per le persone attive e atletiche, dove è invece consigliata una tenodesi del bicipite.

L’intervento è svolto in artroscopia in day-hospital. Si dovrebbe essere in grado di muovere il braccio dopo l’operazione, senza obbligo di immobilizzazione.